Casa > notizia > Corda per gli occhi chiusi? Sull'attacco conservativo di JDI ai pannelli OLED per 7 anni

Corda per gli occhi chiusi? Sull'attacco conservativo di JDI ai pannelli OLED per 7 anni

Dall'aprile di quest'anno, le notizie sul "Piano di salvataggio" di Japan Display Inc non si sono più fermate. Alcuni sostengono che la fonte del disastro sia dovuta al fatto che JDI si attacca al pannello LCD e non riconosce che l'attuale mercato non è più dominato dall'LCD. È. Ma in effetti, già nel 2012, JDI ha deciso di utilizzare un anno per ottenere la produzione in serie di pannelli OLED, ma perché JDI è ancora in funzione negli ultimi sette anni?

In generale, non è altro che i due problemi di capitale e tecnologia, ma a volte è troppo "autosufficiente" e troppo "successo" alla fine diventerà un suicidio cronico.

Piano di produzione in serie ripetuto e programma zero

Nel 2011, l'industria dei pannelli giapponese è diventata sempre più lenta e il governo giapponese ha portato Sony, Toshiba e Hitachi a integrare la sua attività di pannelli LCD e ha istituito Japan Display Inc.

Si può dire che il JDI all'inizio della sua istituzione era pieno di ambizioni.

Nel 2012, il Nikkan Industry News ha riferito che JDI prevede di produrre in serie pannelli OLED nella seconda metà del 2013, principalmente per dispositivi mobili come gli smartphone. All'epoca, i media giapponesi hanno affermato che JDI ha in programma di espandere la capacità del pannello OLED di circa 100 miliardi di yen (circa 6,489 miliardi di RMB) per raggiungere il Samsung Display, leader di mercato.

A quel tempo, JDI ha istituito una linea di produzione di prova presso lo stabilimento di Mobara e lo stabilimento di Dongpu in Giappone, e continua a sviluppare pannelli OLED. Anche se il Nikkei News ha sottolineato che i pannelli OLED di JDI saranno prodotti in serie al più presto nel 2014. Ma la cosa interessante è che fino al 2019, il nuovo CEO di JDI, Kikuoka, ha dichiarato che JDI lancerà finalmente il suo primo prodotto OLED.

Esatto, è il primo. JDI sta finalmente lanciando i suoi risultati sui pannelli OLED da molti anni.

Cos'è occupato JDI dal 2014 al 2019?

In effetti, l'azione JDI appena avviata è molto frequente. Nel 2012, JDI ha lanciato un pannello OLED 1280x720 da 4,5 pollici. Nel 2013, JDI ha annunciato lo sviluppo di un pannello OLED Full HD da 5,2 pollici per smartphone con la massima risoluzione (1920x1080) al momento. Allo stesso tempo, JDI ha dichiarato che prevede di produrre in serie in due o tre anni e spera di rompere la situazione dominata dalla Samsung Electronics della Corea del Sud.

Tuttavia, negli ultimi due anni fino al 2015, JDI non ha ancora una produzione di massa, ma si può vedere dai rapporti dei media giapponesi su alcune fabbriche di pannelli locali: la resa dei pannelli non è buona, è difficile la produzione di massa; La domanda di OLED può essere espansa, non è nota, conservativa La strategia è più sicura; il costo non può essere ridotto ...

Non importa se non ci sono progressi, perché per il mercato al momento, solo Samsung Display e LGD possono produrre pannelli flessibili OLED in serie. Da una prospettiva globale, questo mercato è ancora agli inizi e molti potenziali fornitori stanno aspettando l'opportunità.

Determinato a venire, ma senza forza, senza soldi

Fino al 2016, quando i produttori di smartphone hanno iniziato a passare da schermi LCD a schermi OLED, gli ordini di schermi LCD di JDI sono diminuiti drasticamente e il rallentamento delle vendite di iPhone ha causato una recessione per l'azienda giapponese di display.

In effetti, dalla quotazione, JDI non ha spezzato la maledizione delle perdite operative. Il ministro dell'Economia e dell'economia del governo giapponese, Shi Geng Hongcheng, ha persino affermato che se il JDI, perduto per due anni, si basasse sugli ordini di Apple, il governo non escluderebbe la vendita di azioni.

Ma per JDI, la cui metà delle sue entrate proviene dal business di Apple, fare affidamento su Apple sembra essere un modo per vivere più facilmente. Sebbene Apple non abbia indicato che utilizzerà schermi OLED su nuovi telefoni, alcuni analisti prevedono che la nuova macchina di Apple nel 2018 potrebbe utilizzare display OLED. Allo stesso modo, JDI spera di cogliere gli ordini di Apple e rinvigorire la crescita in modo tempestivo.

Di conseguenza, JDI ha annunciato ancora una volta che la produzione di massa di pannelli OLED inizierà nel 2018. Al momento, Samsung non è più l'unica in questo campo. LG Display e la fabbrica di pannelli cinesi rappresentata da BOE hanno iniziato a dividere il mercato.

Allo stesso tempo, JDI prevede di investire 50 miliardi di yen per istituire una linea di produzione di pannelli OLED nello stabilimento di Maoyuan, che dovrebbe essere lanciato nella primavera del 2017. Allo stesso tempo, prevede di aumentare la produzione mensile a 5 milioni di pezzi nel 2018, accumulando così la tecnologia di produzione di massa. Contro il mercato leader, Samsung, LGD e altre fabbriche coreane.

Tuttavia, all'epoca, Nikki Industrial News ha intervistato l'impianto di produzione di pannelli dell'azienda e ha appreso che JDI aveva ancora problemi di finanziamento nella costruzione di una linea di produzione completa di pannelli OLED.

Inoltre, le persone anonime JDI hanno anche rivelato al Nikkan Industrial News che parte della tecnologia della linea di produzione di test non è adatta per la produzione di massa e sta discutendo l'uso di una tecnologia simile ai produttori coreani. Ma anche se lavora con altri fornitori per superare le difficoltà, JDI è ancora in un dilemma: se il maggiore azionista, l'Agenzia per l'innovazione industriale (INCJ) e altri governi saranno d'accordo, è sconosciuto.

Sebbene la tecnologia non possa essere trovata, i fondi possono finalmente essere pagati. Nel dicembre 2016, JDI ha annunciato di aver ricevuto un'iniezione di contanti di 75 miliardi di yen di INCJ (circa 4,866 miliardi di RMB) e ha dichiarato che utilizzerà i fondi per sviluppare la tecnologia OLED.

Una volta fermato, il mercato non è più

Nonostante gli ingenti investimenti in pannelli OLED, JDI è ancora convinto che i suoi pannelli LCD possano trarre un vantaggio assoluto, unitamente alle speculazioni del mercato, la domanda di pannelli OLED non ha ancora raggiunto un periodo di "piena fioritura". Pertanto, JDI non è troppo urgente.

Tuttavia, la realtà è sempre crudele. Nel 2017, l'iPhone X, che è passato allo schermo OLED, ha reso frustrante JDI. Gli ordini di Apple furono derubati, JDI riorganizzò le linee di produzione nazionali ed estere e furono licenziati oltre 3.700 dipendenti. L'offensiva conservatrice di JDI contro i pannelli OLED l'ha già resa interessante - basandosi fortemente sugli ordini di Apple, Apple non ha salutato il display LCD di JDI.

Si può dire che la forte dipendenza da Apple è parte del motivo per cui JDI è stato rovinato fino ad oggi. Ma come dice il proverbio, fare affidamento sulle persone è peggio che fare affidamento su se stessi. Alla fine, JDI è ancora troppo "sicuro di sé", autosufficiente nella tecnologia LCD dominante; a scapito dell'autosufficienza, quando il mercato dei pannelli OLED matura, puoi sempre uccidere in modo sanguinante. Se riesci a capirlo, puoi solo dire che JDI è troppo ingenuo.

Nel 2018, JDI ha ricominciato a considerare di ritardare la produzione in serie di pannelli OLED. Il motivo principale è che la domanda di pannelli OLED non ha mostrato una rapida crescita come previsto, e i pannelli LCD stanno iniziando a mostrare segni di ripresa.

Un altro motivo importante è che il prezzo dei pannelli OLED forniti da Samsung è molto elevato. Secondo i rapporti, il costo di ciascun pannello di iPhone X ha raggiunto 110 dollari USA e si dice che sia compreso tra 120 e 130 dollari USA. Questa è quasi la produzione di iPhone X. Un terzo del costo totale. Se il costo supera le aspettative, sarà naturalmente trasferito ai consumatori. La debole domanda di iPhone X renderà anche JDI "fortunato".

E quest'anno Apple ha iniziato a "tornare al display LCD". Oltre al display Samsung, che è il principale fornitore del pannello OLED di Apple, il pannello LCD dell'iPhone 11 è fornito da LGD, Sharp e JDI.

Japan Display Co., Ltd. spera di scambiare ordini per una grande inversione di tendenza. Il 30 marzo, JDI esaminerà nel consiglio di amministrazione l'emissione della pianificazione del fondo di oltre 50 miliardi di yen, di cui almeno 30 miliardi di yen (circa 1,943 miliardi di yuan). L'aumento di capitale sarà utilizzato per l'acquisto di materiali e i costi delle attrezzature di produzione necessari per aumentare la produzione di pannelli LCD.

Tuttavia, gli ordini del pannello LCD dell'iPhone 11 non erano quelli previsti e il problematico JDI non poteva essere salvato. Secondo un rapporto del Nikkan Kogyo Shimbun del 13 settembre, lo stabilimento Baishan di JDI nella prefettura di Ishikawa per la produzione di schermi LCD per iPhone sarà sospeso a tempo indeterminato.

Lo stabilimento di Baishan, che è stato messo in funzione a dicembre 2016, è la fabbrica più avanzata di JDI e la maggior parte del fondo di costruzione di circa 170 miliardi di yen è fornito da Apple sotto forma di pagamento anticipato. Tuttavia, a causa dell'adozione dei pannelli OLED da parte di Apple, il tasso operativo dell'impianto Baishan è lento.

Non conosco la futura compagnia di esposizione giapponese

Sebbene JDI non abbia ancora stabilito se produrre completamente pannelli OLED, nella prospettiva attuale di JDI, è indispensabile ottenere fondi sufficienti per i salvataggi. Il piano di investimenti è arrivato e non è un duro colpo lasciare la JDI.

Già nel dicembre 2018, NHK TV Japan ha citato persone che hanno familiarità con la questione dicendo che JDI sta negoziando con un consorzio di società e fondi cinesi per accettare un investimento di circa 50 miliardi di yen, il principale azionista di JDI Japan. Anche l'Agenzia per gli investimenti nell'innovazione industriale (INCJ) sta valutando la possibilità di cercare assistenza finanziaria.

Fino ad aprile di quest'anno, JDI ha annunciato che avrebbe ricevuto un conferimento di capitale di 117 miliardi di yen da investitori cinesi e INCJ. Ma dopo ciò, gli investitori cinesi hanno successivamente ritirato il loro capitale e l'industria ha rivolto la sua attenzione ad Apple. In ottobre, il presidente di JDI Kikuoka era ottimista sul fatto che avrebbe ricevuto fino a 50 miliardi di yen in investimenti da importanti clienti, Apple Inc. e società attuali. Ha anche detto che spera di completare l'obiettivo di raccogliere 50 miliardi di yen entro la fine di novembre.

Se il finanziamento va bene, JDI può essere un po 'sollevato. Successivamente, dobbiamo recuperare e colmare il divario nel campo OLED per sette anni. Poiché Apple prevede di passare completamente al display OLED nel 2020, il tempo rimasto per JDI è davvero poco!