Casa > notizia > NB-IoT sarà la scelta principale per le applicazioni LPWAN nell'era del 5G

NB-IoT sarà la scelta principale per le applicazioni LPWAN nell'era del 5G

NB-IoT ha iniziato "l'accelerazione".

Dalla prima introduzione di NB-IoT nel 2015, NB-IoT ha sperimentato il congelamento standard del 2016, la soluzione del 2017 è pronta e la maturità ecologica del 2018 è di diverse fasi. Cao Ming, vicepresidente della linea di prodotti wireless Huawei, ha dichiarato che NB-IoT è entrato con successo nella fase della scala commerciale nel 2019 il vertice ecologico a vela “100 milioni” di NB-IoT. Esistono 89 reti commerciali NB-IoT nel mondo. Con oltre 180 modelli e quasi 70 milioni di connessioni aziendali, NB-IoT è diventata la tecnologia LPWA migliore, più diffusa e preferita al mondo.

Cao Ming ha affermato che nello sviluppo del settore NB-IoT, Huawei è un fedele promotore del settore NB-IoT e continua a far progredire il settore NB-IoT in termini di soluzioni ed ecologia industriale. In termini di soluzioni, Huawei è il fornitore leader del settore di soluzioni end-to-end NB-IoT da chip e dispositivi di rete alla piattaforma cloud IoT.

Cao Ming ha introdotto che tre anni fa Huawei ha introdotto il chip NB-IoT, Boudica 120, che ha notevolmente accelerato il processo commerciale di NB-IoT. Nel 2018, Huawei ha sviluppato il chip Boudica 150, ha supportato il protocollo R14, ha supportato più bande di frequenza e le prestazioni si sono avvicinate. GPRS amplia efficacemente l'area di applicazione di NB-IoT. Entro il 2020, Huawei lancerà il chip Boudica 200, che supporta il protocollo 3GPP R14 / R15, con maggiore integrazione, sicurezza e apertura. Il consumo di energia in scenari tipici può essere ridotto di oltre il 40%. L'applicazione di Boudica 200 migliorerà ulteriormente le prestazioni di connessione dei terminali NB-IoT.

A livello di rete, piattaforma ed ecologia, Huawei si impegna costantemente.

A livello di rete, Huawei segue l'evoluzione del protocollo e migliora costantemente le prestazioni end-to-end. La velocità di uplink R14 ha raggiunto 150 Kbps. Rispetto alla tecnologia IoT GPRS, il ritardo R15 / R16 e il consumo energetico saranno ulteriormente ridotti e la distanza di copertura può raggiungere 120KM. A quel punto, l'ambito dell'abilitazione NB-IoT sarà più ampio.

Sulla piattaforma cloud, basata sulla piattaforma cloud IoT OceanConnect, Huawei è in grado di fornire servizi cloud full-stack a scenario completo per città intelligenti, reti automobilistiche, campus intelligenti e altri settori. Ha una connessione di miliardi di livelli e una capacità simultanea di milioni di livelli. L'adattamento include NB-IoT. Le interfacce multi-rete, multiprotocollo e multi-settore, incluso il 5G, hanno già aggregato l'ecologia industriale di oltre 50 settori e oltre 3000 partner.

Soprattutto in termini di ecologia, Cao Ming ha affermato che nel 2016 Huawei ha creato Openlab per la prima volta, fornendo servizi come progettazione di soluzioni, integrazione di soluzioni e certificazione tecnica per i partner IoT. Attualmente, ha incubato con successo oltre 40 applicazioni commerciali da Openlab. . Allo stesso tempo, Huawei ha ampliato con forza l'ecosistema NB-IoT attraverso alleanze industriali, associazioni di settore e altre organizzazioni per promuovere l'applicazione approfondita della tecnologia NB-IoT in vari settori. Al momento, ci sono 2.500 membri innovativi dell'Alleanza NB-IoT registrati nel GSMA, che coinvolgono 1.500 aziende. Con il supporto di associazioni di settore, NB-IoT è stato incluso negli standard di settore per acqua, gas, illuminazione stradale, protezione antincendio e monitoraggio delle catastrofi. Tra questi, il numero di connessioni in acqua, gas e altre industrie ha raggiunto i 10 milioni. Nel follow-up, Huawei aumenterà l'implementazione del piano ecologico NB-IoT GLocal (Global + Local), copierà l'esperienza di successo della Cina NB-IoT all'estero ed espanderà congiuntamente il mercato estero con i partner domestici cinesi.

Come tutti sappiamo, è arrivato lo spot 5G. Nell'era del 5G, i costi operativi multi-rete diventeranno l'onere principale per gli operatori. Al fine di migliorare l'efficienza operativa, 2G e 3G si ritireranno gradualmente dalla rete e la migrazione dello spettro verso un 4G più efficiente sarà la tendenza dei tempi. La rete target dell'era sarà 4G + 5G. Cao Ming ha sottolineato che oltre 20 operatori in tutto il mondo hanno chiuso reti 2G e che anche gli operatori cinesi si stanno preparando per la ritirata della rete 2G / 3G. Pertanto, l'industria ha già realizzato il trend di evoluzione di questa tecnologia e ha utilizzato la tecnologia NB-IoT per sviluppare terminali IoT. Quest'anno, il numero di nuove connessioni nel NB-IoT cinese ha superato il 2G.

Nel luglio di quest'anno, sia la delegazione cinese che il 3GPP hanno presentato NB-IoT come tecnologia candidata al 5G all'ITU (International Telecommunications Union), il che significa che NB-IoT entrerà a far parte della tecnologia 5G. Il terminale NB-IoT attualmente implementato può accedere normalmente alla rete 5G dopo che lo spettro verrà assegnato al NR 5G (nuova interfaccia aerea) in futuro. Cao Ming ha infine sottolineato che l'accordo R16, che sarà congelato a marzo 2020, non definirà sicuramente una nuova tecnologia LPWAN 5G. NB-IoT sarà la scelta principale per le applicazioni LPWAN nell'era del 5G. Tutti i ceti sociali possono sfruttare appieno l'ecologia matura dell'attuale NB-IoT, accelerare l'aggiornamento del settore e vincere l'opportunità per l'imminente era di Internet of Everything 5G.